Sconto del 5% e spedizione gratuita su tutto il catalogo

  • 0 Items - 0,00 
    • Carrello vuoto

11,40 

Un palazzo per il Granduca. Le fabbriche di Bernardo Buontalenti a Pistoia

, 9788894652871 Brossura 40 21x29,7 2023 Italiano; Inglese

11,40 

Disponibile

Share

Artista dalla personalità multiforme, Bernardo Buontalenti fu capace di esprimersi con disinvoltura in ogni ramo dell’arte, dalla pittura alla miniatura, dall’architettura all’urbanistica, dalla scultura alla scenografia. La poliedricità degli ambiti di intervento della sua bottega è rappresentata con straordinaria efficacia nel cosiddetto “Taccuino Secco Suardo”, un quaderno di appunti contenente invenzioni e disegni di ingegneria civile e militare, decorazioni architettoniche, marchingegni scenografici per feste e banchetti e costumi di scena. Legato alla corte dei Medici, il celebre architetto fu attivo a più riprese anche sui cantieri del territorio pistoiese. Tra questi, la ristrutturazione di villa La Magia a Quarrata, le opere di fortificazione della cerchia muraria di Pistoia e il primo impianto del palazzo Sozzifanti, oggi noto come palazzo Buontalenti. La storia di questo edificio si dipana attraverso i documenti d’archivio come quella di una residenza voluta dal governo granducale, in un contesto storico e politico particolarmente delicato per le dinamiche di potere tra Firenze e la “ribelle” Pistoia.